Home / Da leggere / Primo Piano / 2020 / BREXIT – Entrata in vigore dell’accordo di recesso e periodo transitorio

BREXIT – Entrata in vigore dell’accordo di recesso e periodo transitorio

29.01.2020

Si è concluso lo scorso 23 gennaio - con la sottoscrizione da parte della Regina (Royal Assent) - l’iter parlamentare dell’European Union (Withdrawal Agreement) Act, che ha completato l’implementazione dell’Accordo di recesso del Regno Unito dall’Unione Europea. Il Parlamento europeo, riunito in sessione Plenaria a Bruxelles, darà il via libera all’Accordo di recesso il prossimo 29 gennaio.

 

Dal 1° febbraio 2020 il Regno Unito non farà più parte dell’Unione Europea sebbene sia fissato un periodo transitorio fino al 31 dicembre 2020 volto a consentire alle parti di stabilire un accordo sulle relazioni future, inclusa un’intesa commerciale che, come previsto dalla Dichiarazione politica sul quadro delle future relazioni, si baserà sull'impegno comune da parte dell'UE e del Regno Unito a negoziare un accordo di libero scambio ambizioso, senza dazi né contingenti tra l'UE e il Regno Unito.

Per il periodo transitorio che va fino al 31 dicembre 2020 non sono previsti cambiamenti a livello commerciale/doganale da tenere presente, poi, che potrebbe essere concordato un periodo transitorio anche più lungo, fino al 2022.

A livello nazionale, i 27 stati membri hanno già iniziato consultazioni interne per preparare la fase pre- negoziale del futuro Accordo di Libero Scambio. Confindustria ha recentemente partecipato ad un incontro coordinato dall'Agenzia delle Dogane per raccogliere input dai nostri settori sul tema delle Regole di Origine. Altri tavoli sui vari capitoli negoziali verranno attivati a livello nazionale per riportare a Bruxelles e "comporre" la posizione della Commissione.